Ombra e luce

L’ombra esiste solo quando c’è luce, se la rinneghi, ripudi anche la parte luminosa. Osservala senza timore, una volta che accetti la paura scopri il potere della trasformazione che hai in te.

Benvenuto Scorpione!

Amici Scorpionici e Plutonici, bentornati a casa!
Per tutti gli altri, che comunque scorpione e Plutone ce l’hanno anche loro nel cielo di nascita, un tempo in cui confrontarsi con le zone oscure dentro di noi, con i desideri che muovono visceri e anima; tutto quello che ci avvicina alle profondità di noi stessi è il benvenuto.
In questo mese possiamo vivere con più forza tutto ciò che è legato al potere, nostro o altrui, con la sessualità che può diventare mezzo di unione profonda e trascendenza, con i tabù, con la polarità dolore/piacere, vita/morte, resurrezione; con la trasformazione che viene dall’affrontare faccia a faccia ciò che di solito è sepolto e nascosto.
L’energia scorpionica può manifestarsi come profonda duratura saggezza e compassionevole accettazione come anche paranoia, gelosia, risentimento, odio o paura. Questi estremi contengono un ampio spettro di esperienza, dal desiderio ossessivo a una potente trascendenza.

JJscorpio

Lo Scorpione risuona con i regni invisibili e non fisici del potere, dell’energia e dell’influenza. Il suo percorso ci porta attraverso di loro, sia sopra che sotto la coscienza quotidiana. Sia che rimaniamo o che ci muoviamo da tale territorio dipende in gran parte dal livello di determinazione dello Scorpione che agiamo. Molti dei regni dello Scorpione sono profondamente seducenti in tutti i modi, compresi quelli che provocano emozioni potenti come il risentimento, l’odio e la gelosia. Solo quando ci impegniamo ad abbracciare i desideri divini piuttosto che egoici, possiamo attraversare questi terreni con successo.
La chiamata del divino è udita chiaramente dallo Scorpione, ma il suo percorso di unificazione con esso è pieno di distrazioni, dai desideri alle questioni di controllo. La determinazione dello Scorpione può sopportare cose che altri segni non possono, ma come questa determinazione viene applicata determina se lo Scorpione trascende l’ego o se ne viene consumato.

 

Ad ogni livello quindi potremo sperimentare questa energia, per chi conosce il proprio cielo di nascita sarà interessante osservare se ci sono pianeti in Scorpione o un forte Plutone in aspetto con Sole, Luna, pianeti personali o angoli (ascendente, medio cielo, discendente, imo cielo). Si osserva anche quale casa cade in Scorpione per vedre quale ambito di vita sarà più interessato da questa energia e il suo governatore in quale casa cade.

Astrologia evolutiva – corso base

Giovedì 26 ottobre 2017

dalle 19:30 alle ore 22:00

12 incontri a cadenza settimanale

via Sirtori 15, 20129 Milano

L’astrologia studia le corrispondenze esistenti tra le posizioni degli astri al momento della nascita e le caratteristiche dell’individuo.
Non traccia il destino della persona, ma le linee basilari dello sviluppo potenziale del suo carattere.

corso astro

L’astrologia evolutiva si prefigge di individuare quale sia il percorso dell’anima, i suoi compiti, le sue sfide e i suoi obiettivi nel corso di una vita.
Lo studio del cielo natale può diventar
e un vero e proprio percorso di conoscenza di sè e di crescita spirituale che ci ricollega al “progetto” della nostra anima.
Nel corso base seguiremo insieme il pensiero verticale simbolico e il linguaggio archetipico dei segni, dei pianeti, delle case, degli aspetti, affinchè l’ astrologia possa ampliare la consapevolezza dei talenti e delle sfide che ha in serbo la vita per ognuno di noi e che possa anche essere strumento e via per arrivare ad un risveglio della coscienza e a un maggior contatto con il proprio Sè Superiore.

Programma del corso
-introduzione all’astrologia

-introduzione ai pianeti
-zodiaco e segni
-polarità e modalità
-i 4 elementi
-i 12 segni
-i pianeti: luminari, personali,
-sociali e transpersonali
-gli angoli e l’ascendente,
la croce dell’incarnazione
-le 12 case
-gli aspetti
-i nodi lunari

per info:
Costanza Magnocavallo
cell 338 6383336
parsfortunae@gmail.com

Love is revealed to be the only true medicine

Healers, therapists, friends, and lovers!

When you sit with a friend in pain,
when their world no longer makes sense;
when confusion rages and
no rest is to be found.

Just for a moment,
will you resist the temptation
to make things better,
to reassure them,
to provide answers,
even to heal them?

Will you offer your stillness, your listening,
your presence, and the warmth
of your immediacy?

Will you hold them in your heart,
with the same tenderness
of a mother holding her little one?

Will you embrace them where they are,
without needing them to change or transform
according to your own needs and schedule?

Will you stay close,
holding your own impatience
and discomfort near?
Will you look into their eyes
and see yourself?

Will you stay in the inferno of healing
with them, trusting in disintegration,
knowing that you are only witnessing
the falling away of an old dream?

Sometimes in doing nothing
everything is undone,
and love is revealed to be
the only true medicine.

– Matt Licata and Jeff Foster

Equinozio d’Autunno

Wheel-of-the-Seasons-Antony-Galbraith.jpgL’Equinozio d’Autunno segna uno dei momenti essenziali di passaggio del cammino spirituale.
Gli Equinozi avvengono due volte l’anno, quando il Sole attraversa l’Equatore e giorno e notte hanno la stessa durata.

Il Sole entra nel segno della Bilancia ♎️ che simbolicamente rappresenta anche il sole che sorge/cala all’orizzonte e l’equilibrio tra giorno e notte.
L’Equinozio d’Autunno è legato all’Equinozio di Primavera e ai Solstizi d’Estate e d’Inverno, e insieme formano la croce simbolica nella ruota dell’anno con il Sole (il principio divino, lo spirito) al Centro.


Il significato di morte (Solstizio d’inverno) e resurrezione (Equinozio di Primavera) lo troviamo negli Dei dei quali si celebra la nascita a dicembre e la resurrezione a primavera, simboleggiando il cammino spirituale dell’uomo.


Nel giorno dell’Equinozio d’Autunno Proserpina scende nell’Ade per passare i sei mesi successivi come regina dell’oltretomba, sposa di Hades (Plutone). Allo stesso modo il momento ci chiede una trasformazione, spogliarci del superfluo, accompagnare l’avanzata della notte sopra il giorno, lasciar andare la forte dualità che ci contraddistingue (l’equilibrio luce/buio si rompe da domani).

E’ la fine di un ciclo e l’inizio di uno nuovo.
Tutte le cose devono morire per poi rinascere, tutte le ascese spirituali hanno bisogno prima di discendere nella propria oscurità. In questo periodo siamo facilitati nel cambiamento e, come sempre, meno la nostra mente si oppone con la paura, e più la trasformazione sarà lieve anche se profonda.

Abbi fiducia in te, nel futuro, nel cambiamento, cerca la connessione con la tua parte più vera, con la scintilla che sempre splende dentro te, e non distogliere lo sguardo, il resto è sogno. Questo è il passaggio necessario perchè il nostro sole possa nascere durante il Solstizio d’Inverno.
Celebriamo oggi con l’abbondanza che la natura ci offre prima di entrare nel rigido inverno!

Luna Piena 18°02 Acquario 10 agosto 18:09 GMT

luna piena agostoQuesta è la luna che voglio far risplendere in me e spero, cuore a cuore, risplenderà in voi tutti. “Sii sempre te stesso, esprimi e abbi fede in te stesso, ama te stesso per poter accogliere l’espressione degli altri, amarli ed averne fiducia. Così facendo creerai il tuo mondo e sarai partecipe della creazione di un futuro migliore”.

 

This is the moon that I want to let shine within me and I hope, heart to heart, will shine within you all. “Always be yourself, express yourself, have faith in yourself and love yourself in order to accommodate the expression of others, to love and trust them. Doing so you will create your shining reality and a bright future and you will be a participant in the creation of a better world.”

Il Bach Centre, semplice come il dr Bach

il Bach Centre, Mount Vernon foto Costanza Magnocavallo

Arrivare al Bach Centre, la casa piena di fiori dove il Dottor Bach ha vissuto gli ultimi anni della sua vita, è emozionante. E’ “la fonte dei Fiori” e non solo un luogo quasi incantato dove perdersi tra i colori e le varietà di piante che occupano il giardino, qui si può parlare con chi meglio di chiunque altro al mondo conosce il metodo originale della floriterapia.

Il Bach Centre è un piccolo cottage, pochi scalini, un vialetto di due metri e sei già dentro al piccolo giardino che contorna la casa. Ricordo la sorpresa, la prima volta che arrivai lì, nel vedere ai miei piedi Vervain, un Fiore di Bach che ben conoscevo, era solo un’erba alta poco più del mio palmo, mentre davanti a me un intero prato fiorito di Chicory si stendeva in tutto il suo umile splendore. Il giardino è disordinato e gioioso, colmo di fiori lasciati liberi di crescere secondo il loro carattere. Qui si preparano ancora gran parte delle Tinture Madri e si tengono i corsi proprio sull’orma delle ultime lezioni fatte da Bach, quando negli ultimi mesi prima di morire aveva capito l’importanza di spiegare e tramandare il metodo nella sua semplicità alla gente, alle famiglie. I corsi originali del Bach Centre sono disponibili anche in Italia e ricalcano il concetto di Semplicità che è il fulcro di questo sistema di cura. Il Dottor Bach desiderava che i Fiori fossero conosciuti nella loro facilità d’uso “Non è necessaria nessuna scienza, nessuna conoscenza al di fuori del semplice metodo descritto qui” dice Bach, alludendo alle poche pagine di “I Dodici Guaritori ed altri Rimedi”, chiunque li può adoperare in tutta tranquillità, chiunque può imparare ad usarli con grande facilità. Eppure le persone sono confuse dalla moltitudine di libri e teorie sui Rimedi che dicono cose discordanti. Nella realtà scegliere i Rimedi è facile tanto quanto prenderli: tutto ciò che serve è leggere le indicazioni fornite nel libro del dr. Bach e associare il Fiore alle emozioni che si stanno vivendo.
Al Bach Centre, e in tutti i corsi accreditati, gli insegnanti passano molto tempo a parlare di semplicità, il che dimostra che per molte persone la semplicità è un argomento complicato. Eppure una volta acquisita, la Semplicità spiana la vita (e la via), apre a una nuova visione di se stessi e degli altri, quindi seguire un corso della Bach Foundation non è solo apprendere il metodo dei 38 Fiori ma un’opportunità per imparare a vivere meglio, perchè quindi non coglierla?