Corso Level 1 fiori di Bach, Bach Foundation

Ecco qui le prossime date del corso certificato dalla Bach Foundation che rilascia il diploma di primo livello.

Il corso consente di accedere ai due livelli successivi e completare il percorso di formazione.

la durata è di due giorni, il costo euro 185

prossimi corsi:

1-2 novembre, Milano

15-16 novembre, Porto Valtravaglia (Va)

31 gennaio-1 febbraio, Milano

7-8 marzo, Milano

4-5 aprile, Milano

9-10 maggio, Milano

6-7 giugno, Milano

per informazioni e iscrizioni scrivere a:

Costanza Magnocavallo

02-6555683

luce(at)tao.it

Tu sei la Dea: agenda lunare 2009

Ecco qua, anche quest’anno è arrivata l’agendina lunare dopo un’estate di lavoro, spero che possa essere utile a tutte le donne in cammino o anche per chi è solo curioso. Pratica come sempre la si porta nella borsa così da rimanere quotidianamente con noi. Con l’augurio di un 2009 strettamente sincronizzato con la madre terra…


Scopri la Dea che è in te camminando al ritmo della luna

I movimenti dei Pianeti, i doni e le sfide che il 2009 ti offre.

L’energia dei 4 elementi per risvegliare le forze della natura dentro di te e rafforzare il tuo legame con la Madre Terra.

Ogni mese una cerimonia collettiva dedicata alla cura del nostro Pianeta.

Il tuo ciclo lunare per sentire la magia dentro di te

autrici : Beatrice Castelli, Alessandra Comneno, Costanza Magnocavallo

Per ordinarlo contattaci

Martedi 14 ottobre: Luna Piena in Ariete

Oggi una bellissima Luna Piena in Ariete splenderà nella notte stellata. Due settimane fa la Luna Nuova in Bilancia ci aveva spinto a trovare un nuovo modo di relazionarci, oggi ne raccoglieremo i frutti.

Un’energia fresca, impetuosa, giocosa e diretta ci sosterrà per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati ponendoci queste domande:

Segui i tuoi bisogni o quelli degli altri?
Riesci ad ascoltare quello che vuole il tuo cuore e lottare per ottenerlo?
Quante parti di te hai cancellato per rimanere in una relazione?
Lasci spazio lasci all’altro o lo prendi tutto per te?

Questa Luna sull’asse delle relazioni ci chiede di trovare un equilibrio tra Me e l’Altro, a rimanere indipendenti e autonomi ma nella condivisione.

Se ci siamo cancellati per stare con l’Altro allora oggi rischiamo di sbottare con tutta l’aggressività creata dal sopprimere i nostri bisogni. Cerchiamo invece di usare diplomazia e non ferire i sentimenti degli altri, il vero guerriero si riconosce anche da questo.

Gettiamo la maschera che abbiamo indossato per cercar di essere amati a tutti i costi e dichiariamo con sincerità e gentilezza i nostri bisogni, riprendiamo un nostro spazio indipendente che servirà a rendere più forte e limpida la relazione. Oggi la schiettezza paga, Nettuno ci aiuterà a non essere troppo irruenti e ci regalerà una magia di romanticismo da spendere con la persona amata.

Troviamo il coraggio di passare all’azione, di esprimere le nostre emozioni in modo diretto e con l’innocenza di un fanciullo, è un buon momento per giocare e lanciarsi appassionatamente in quello che amiamo fare.

I progetti che avevamo pianificato oggi possono realizzarsi pienamente, dobbiamo avere piena fiducia in noi stessi, osiamo e saremo ripagati.

Oggi possiamo fare un piccolo rito, accendiamo una candela (chi ha il camino è fortunato e può accendere un piccolo fuoco) e ringraziamo il fuoco che ci illumina e ci riscalda, scintilla di vita che ci riempie di ardore. Chiediamo alla fiamma di darci la forza di un nuovo inizio, di far bruciare il nostro cuore di amore, coraggio e allegria.

Buona Luna Piena a tutti!

rock rose: attacchi di panico, una soluzione rapida e naturale

Chi ha vissuto l’esperienza devastante di soffrire di attacchi di panico sa quanto questi rendano difficile poter vivere una vita “normale”.
Durante un attacco di panico ci si sente minacciati, il sistema nervoso crolla e non esiste niente al di fuori dell’angoscia e del terrore. E’ uno stato improvviso che crea una fortissima sofferenza, una forma di paralisi che può arrivare alla perdita dell’udito o della vista, la paura è totale e si teme di morire.

Nelle sue formi più “lievi” il panico può essere quello vissuto al risveglio da un incubo (ed i bambini ne possono soffrire spesso, svegliandosi sudati e spaventati), dopo un incidente, all’arrivo di una cattiva notizia. Non per questo va sottovalutato, la persona che ne soffre, anche se in seguito ad un avvenimento e in modo non continuativo, è molto spaventata e le si possono rizzare i capelli in testa.

Uno dei fiori di Bach che ha l’effetto più rapido e sorprendente è Rock Rose, l’Eliantemo, piccolo fiore giallo che, assomigliandogli anche nel nome (helios=sole),  cresce sempre rivolto verso il l’astro che illumina il cielo.
Bach diceva:” “E’ il Rimedio di emergenza anche per quando sembra che non ci sia più speranza. In caso di incidenti o di malattia improvvisa o quando il paziente è molto spaventato o terrorizzato o se le sue condizioni sono così serie da provocare grande paura a chi gli sta intorno…”

Questo fiorellino che ricorda lo splendore del plesso solare (chakra dell’addome che è il primo a reagire nei casi di choc improvviso o di panico), ha una vita breve, come lo stato che guarisce, il panico infatti dura generalmente poco e sparisce all’improvviso come quando è arrivato.
Quando viene assunto, la persona riprende colore, lo sguardo ritorna vivace ed il respiro si fa rilassato molto velocemente; i bambini si riaddormentano tranquilli, il malato si rasserena, il panico svanisce e la persona può riprendere a vivere senza paura. Possiamo prenderlo ogni pochi minuti fino a che lo stato di paura non scompare o se la persona è incapace di inghiottire possiamo applicarlo localmente sui polsi o sulle tempie.

Rock Rose è il rimedio a cui si ricorre in caso di paura folle e incontrollabile, quando è necessario agire immediatamente.
E’ utile anche in caso di fobie (claustrofobia. agorafobia ecc.) quando scatenano il panico, nel terrore di prendere l’aereo, nelle crisi di terrore. La paura genera paura per cui si può vivere nel terrore di avere altri attacchi di panico creando una catena di panico che sembra non avere fine.
Il panico si diffonde nell’ambiente trasmettendosi facilmente a chi sta intorno e specialmente nei casi di malattia grave o terminale o di incidenti è bene somministrare Rock Rose a tutte le persone presenti, ad esempio il malato ed I suoi famigliari.

Questo bellissimo fiore aiuta l’organismo a mettere in atto forze riparatrici di autoguarigione che il panico aveva bloccato. Inonda l’organismo con coraggio, forza di volontà e calma, tutte qualità che possediamo ma che a volte non riusciamo a vivere pienamente, rendendoci capaci di dimenticarci di noi stessi e di affrontare con coraggio qualsiasi emergenza.

Jodorowsky a Milano

Alejandro Jodorowsky, autore di pantomime e pièce teatrali, fondatore del “teatro panico”, scrittore di romanzi e libri di fumetti, di film e , riscopritore insieme a Philippe Camoin dei Tarocchi di Marsiglia originali, sarà a Milano domenica 5 ottobre per un incontro di una giornata proprio sui tarocchi.

Clown mistico, imbroglione sacro, ha fatto dell’utilizzo dei tarocchi un vero percorso di guarigione. Suo è il libro “La via dei Tarocchi”, scritto insieme a Marianne Costa con la quale terrà lo stage.

Titolo del seminario “I tarocchi maggiori come simbolo nelle relazioni di aiuto e nella cura di sè”

per informazioni e iscrizioni

www.psicofilosofia.com

In marcia con il clima, Milano sabato 7 giugno

Prosegue l’impegno e l’attenzione della Uisp verso il tema della salvaguardia dell’ambiente.
Sabato 7 giugno a Milano ci sarà la manifestazione nazionale per il clima, alla quale tutta l’Uisp parteciperà insieme a molte altre associazioni italiane.
L’Uisp Milano, in particolare, si farà carico di un grande lavoro organizzativo e progettuale. Antonio Iannetta, presidente dell’Uisp Milano, spiega le iniziative che l’Uisp sta preparando. “L’idea che abbiamo avuto – dice Iannetta – è quella di allestire piazze tematiche che richiamino i quattro elementi principali. La prima piazza, quella dedicata all’aria, toccherà principalmente il tema della lotta all’inquinamento; la seconda, relativa alla terra, si occuperà di agricoltura biologica e rispetto del patrimonio ambientale; la terza piazza si concentrerà sul diritto all’acqua, con un’attenzione particolare ai conflitti internazionali che si stanno svolgendo a causa della distribuzione mondiale non equa di un bene comune come questo; la quarta piazza sarà dedicata al fuoco e seguirà le tematiche sull’efficienza energetica e le fonti rinnovabili.

“La manifestazione partirà da Corso Venezia – prosegue Iannetta – e l’impegno dell’Uisp punterà a dare visibilità ad una serie di attività e giochi sportivi: lo sport ha un ruolo importante per la salvaguardia delle aree verdi e per dimostrarsi un’ottima leva per la sostenibilità.
Allestiremo inoltre numerosi gazebo che proporranno attività ludiche, sportive e giochi tradizionali. Oltre ad organizzare partite di calcio per strada, con lo scopo di rafforzare il concetto di strada come luogo di incontro e socializzazione. Ad animare la festa ci saranno anche numerosi giocolieri provenienti dalle scuole di circo dell’Uisp. Saremo inoltre visibili attraverso un gruppo Uisp che marcerà con le rotelle ai piedi, pattinando e non solo”.

Iannetta conclude lanciando una sorta di appello a tutti i comitati, le leghe ed i circoli Uisp affinché aderiscano numerosissimi portando a Milano sportivi, dirigenti, educatori e volontari per dare un segnale forte al Paese. Uisp, sportivi per l’ambiente è il nostro slogan”.

L’appuntamento è per tutti in piazza S.Babila alle ore 14.00
La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia

Uisp Comitato Provinciale di Milano
Via Adige, 11
20135 Milano
Tel. 02/55017990-7755
Fax. 02/55181126

www.uispmilano.it

Un tributo a chi è passato oltre

Do not stand at my grave and weep
I am not there, I do not sleep
I am a thousand winds that blow
I am the diamond glints on snow
I am the sunlight on ripened grain
I am the gentle autumn’s rain.
When you awaken in the morning’s hush
I am the swift, uplifting rush
of quiet birds in circled flight.
I am the soft stars that shine at night.
Do not stand at my grave and cry;
I am not there, I did not die.

Mary E. Frye 1932