Vuoi cambiare l’anno che verrà? Le 12 notti sante dell’anno, ricapitolazione e nuovi intenti. Quarto giorno di ricapitolazione, 29 dicembre Cancro

Quarto giorno di ricapitolazione, 29 dicembre Cancro (il quarto dei 12 Segni zodiacali) che corrisponde al periodo dal 21 giugno al 22 luglio 2021Il polline sparso dai Gemelli cede il passo alla trasformazione del fiore in frutto, e i frutti per crescere hanno bisogno di protezione e nutrimento, che sono caratteristiche della Madre. La gerarchia del Cancro porta sulla Terra il modello cosmico di esaltazione del principio divino femminile in tutta la creazione; è la casa della gloriosa Madre del Mondo, della Grande Madre, riconosciuta e venerata in tutte le religioni del mondo.

L’Ariete ha a che fare con la vita; il Toro con la forma; i Gemelli con la mente; il Cancro con l’anima, “anima” intesa come rivelatrice della verità.

Puoi recuperare i doni e le lezioni dal 21 giugno al 22 luglio 2021 che potrebbero essere importanti per il viaggio verso l’anno nuovo, e lasciar andare ogni cosa che ancora ti trattiene e ti lega a quel periodo, così da viaggiare più leggera verso il nuovo anno.

Il Cancro ha la qualità dell’anima, intesa come rivelatrice della verità. Quindi, sotto il segno del Cancro, siamo spinti a ricercare con costanza e fiducia la luce, anche se non è ancora stata vista qui sulla terra. Per il mese del Cancro la virtù è la devozione e il distacco, alla ricerca della luce.

Questa notte sarà utile scegliere bene ciò a cui la luce può portare il distacco nel mese del Cancro il prossimo anno.

Questo archetipo ci esorta dunque ad aprirci all’amore, entrando in comunione fraterna con l’infinito creato, nutrendo noi stessi e gli altri della stessa luce amorevole, nutrendo i nostri progetti e le nostre relazioni dell’energia dell’anima, l’energia della Grande Madre.

Nataniele è il Discepolo correlato con il Cancro. Egli è un mistico in cui non vi è falsità.

Il pensiero biblico su cui possiamo meditare oggi è: “Ma se noi camminiamo nella luce, come Egli è nella luce, noi siamo in comunione gli uni con gli altri” 1 Gv 1,7.

Aprire il cuore significa essere allineati e fedeli a noi stessi, e quando siamo nello spazio del cuore siamo ricompensati con la conoscenza di questa comunione.

A domani con la ricapitolazione del 30 dicembre nel segno dei Leone!

Costanza Magnocavallo

Le 12 notti sante dell’anno, ricapitolazione e nuovi intenti. Ti vedo, riconosco e celebro la tua anima splendente.

2° giorno – 27 dicembre

il messaggio del Toro:

“Mi viene in mente quando il mio caffè si è raffreddato e all’improvviso non avevo più la forza di scaldarlo di nuovo. Rimango seduto con la schiena dolorante, le briciole lasciate sul tavolo dal cibo che difficilmente riuscivo a mangiare la sera prima. Non voglio aprire gli occhi, voglio essere lasciato al buio a pensare a te, e a quanto desidero posare ancora una volta la testa sulla tua spalla. Tu eri sempre lì, piena d’amore”

Un Mattino Dio chiamò a se i suoi Dodici figli e in ognuno di essi cosparse il seme della mente Umana. Uno dopo l’altro essi fecero un passo in avanti per ricevere il dono che era stato loro riservato:

A te Toro do il potere di trasformare il Seme in sostanza, il tuo compito è grande e richiede molta pazienza e umiltà, dovrai portare a compimento tutto ciò che è stato iniziato o i semi saranno spazzati via dal vento. Adempiendo a ciò non dovrai fare domande e non dovrai cambiare idea giunto a metà del lavoro e sopratutto non dovrai dipendere da nessuno; a questo scopo ti farò dono della Forza, usala saggiamente. E Toro fece un passo indietro e tornò al proprio posto.

Costanza Magnocavallo

Vuoi cambiare l’anno che verrà? Le 12 notti sacre, ricapitolazione e nuovi intenti. 27 dicembre – Toro

Secondo giorno di ricapitolazione, 27 dicembre

Toro (il secondo dei 12 Segni zodiacali) che corrisponde al periodo dal 19 aprile al 20 maggio 2021

Dopo lo slancio vitale dell’Ariete arriva l’energia del Toro, dove il germoglio appena spuntato comincia a crescere ed ha bisogno di tempo, calma e tranquillità; necessita di stabilità e sicurezza per far crescere le radici.

Il Toro presiede il regno degli archetipi cosmici, ed il modello che sviluppa sopra la Terra è quello della forma perfezionata. Amore ed armonia sono le forze che riversa incessantemente sul nostro pianeta, sempre tenendo presente l’umiltà. E’ il simbolo della terra e della fecondità. La sua determinazione è costante e potente come una tenaglia, è capace di perseveranza e stabilità, anche nell’amore. Questa notte sarà utile scegliere con bene ciò che nutriremo e faremo crescere con amore e pazienza il prossimo anno.

Questo archetipo ci esorta dunque a fare di noi stessi un perfetto canale per ricevere e trasmettere armonia e amore a prescindere dall’emozione che accompagna l’esperienza (sia in presenza di gioia, sia in presenza di dolore).

Quindi il 27 dicembre e durante il periodo del segno del Toro nell’anno nuovo, è necessario diventare ricettivi e dif­fondere l’amore e l’armonia nelle diver­se esperienze della nostra vita, siano es­se felici o spiacevoli, esaltanti o depres­sive.

Il discepolo corrispondente al Toro é Andrea, la cui caratteristica distintiva è l’umiltà., una del­le qualità più importanti che possiamo coltivare in noi. Quando è ben sviluppata costituisce un potente po­tere spirituale.

Nel corpo il Toro è collegato alla gola, attraverso cui è possibile pronunciare la divina parola creatrice.

“Colui che dimora nell’amore, dimora in Dio” (1 Gv 4,16)

L’amore è l’unica forza in grado di cambiare i nostri cuori e quelli di tutta l’umanità, portando ogni relazione ad un livello che vibra con il cuore amorevole dell’universo.

A domani con la ricapitolazione del 27 dicembre nel segno del Toro!

Costanza Magnocavallo

www.ondarmonica.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: