Incontro Zoom sull’ Equinozio: meditazione, attivazione e nuovi intenti

https://fb.me/e/75kTtqUd5

Venerdì alle 21 terrò un incontro su zoom per celebrare insieme l’equinozio d’autunno, una meditazione e attivazione di gruppo.

Un viaggio da compiere insieme per il nostro nuovo ciclo di crescita, per realizzare un desiderio, o un intento e per ringraziare la madre terra per i suoi frutti.

Rilasceremo insieme tutto quello che non ci serve più per la nostra piena realizzazione, e sperimenteremo la nostra vera luce, per procedere con più leggerezza e chiarezza nel nostro cammino.

Spero di vederti!

A presto

Costanza

questo è il link per partecipare all’evento su zoom

https://us02web.zoom.us/j/86777289055

Equinozio d’Autunno

Wheel-of-the-Seasons-Antony-Galbraith.jpgL’Equinozio d’Autunno segna uno dei momenti essenziali di passaggio del cammino spirituale.
Gli Equinozi avvengono due volte l’anno, quando il Sole attraversa l’Equatore e giorno e notte hanno la stessa durata.

Il Sole entra nel segno della Bilancia ♎️ che simbolicamente rappresenta anche il sole che sorge/cala all’orizzonte e l’equilibrio tra giorno e notte.
L’Equinozio d’Autunno è legato all’Equinozio di Primavera e ai Solstizi d’Estate e d’Inverno, e insieme formano la croce simbolica nella ruota dell’anno con il Sole (il principio divino, lo spirito) al Centro.


Il significato di morte (Solstizio d’inverno) e resurrezione (Equinozio di Primavera) lo troviamo negli Dei dei quali si celebra la nascita a dicembre e la resurrezione a primavera, simboleggiando il cammino spirituale dell’uomo.


Nel giorno dell’Equinozio d’Autunno Proserpina scende nell’Ade per passare i sei mesi successivi come regina dell’oltretomba, sposa di Hades (Plutone). Allo stesso modo il momento ci chiede una trasformazione, spogliarci del superfluo, accompagnare l’avanzata della notte sopra il giorno, lasciar andare la forte dualità che ci contraddistingue (l’equilibrio luce/buio si rompe da domani).

E’ la fine di un ciclo e l’inizio di uno nuovo.
Tutte le cose devono morire per poi rinascere, tutte le ascese spirituali hanno bisogno prima di discendere nella propria oscurità. In questo periodo siamo facilitati nel cambiamento e, come sempre, meno la nostra mente si oppone con la paura, e più la trasformazione sarà lieve anche se profonda.

Abbi fiducia in te, nel futuro, nel cambiamento, cerca la connessione con la tua parte più vera, con la scintilla che sempre splende dentro te, e non distogliere lo sguardo, il resto è sogno. Questo è il passaggio necessario perchè il nostro sole possa nascere durante il Solstizio d’Inverno.
Celebriamo oggi con l’abbondanza che la natura ci offre prima di entrare nel rigido inverno!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: