Tu sei la Dea: agenda lunare 2009

Ecco qua, anche quest’anno è arrivata l’agendina lunare dopo un’estate di lavoro, spero che possa essere utile a tutte le donne in cammino o anche per chi è solo curioso. Pratica come sempre la si porta nella borsa così da rimanere quotidianamente con noi. Con l’augurio di un 2009 strettamente sincronizzato con la madre terra…


Scopri la Dea che è in te camminando al ritmo della luna

I movimenti dei Pianeti, i doni e le sfide che il 2009 ti offre.

L’energia dei 4 elementi per risvegliare le forze della natura dentro di te e rafforzare il tuo legame con la Madre Terra.

Ogni mese una cerimonia collettiva dedicata alla cura del nostro Pianeta.

Il tuo ciclo lunare per sentire la magia dentro di te

autrici : Beatrice Castelli, Alessandra Comneno, Costanza Magnocavallo

Per ordinarlo contattaci

le fasi lunari: vivere nell’onda…

moon_phases.jpgApprofitto di questa Luna Nuova in Sagittario per scrivere del ciclo lunare. Quella della Luna è una forza su cui siamo naturalmente sintonizzate e seguendone il ritmo si riesce a “vivere nell’onda”, un pò come essere surfisti dell’energia universale…ma sentendola dentro…

Il mio intento con questa Luna Nuova in Sagittario è quello di aprirmi ad una nuova visione più ampia della vita, di rimettermi “in viaggio” verso gli infiniti orizzonti che mi aspettano, con ottimismo e fiducia che l’esistenza mi porterà nuove avventure. In questo il blog è prezioso, grazie al vostro contributo spero di arricchirmi di nuovi punti di vista sulle diverse esperienze, per uscire un pò dal mio piccolo mondo…

ecco qui le fasi lunari, voi le seguite?

Continua a leggere “le fasi lunari: vivere nell’onda…”

31 ottobre: Samhain

la-ruota-sacra.jpgSamhain (sow-en) era la celebrazione dell’anno nuovo presso l’antico popolo celtico. Samhain, che tradotto significa “la fine dell’estate,” cadeva nel periodo alla fine di Ottobre, quando il cima diventava più freddo, segnando il cambiamento di stagione.
Secondo la tradizione Celtica i momenti di transizione tra due stati (come il cambio di stagione appunto) avevano particolari poteri magici. Samhain era il più grande ed importante momento di transizione dell’anno, cambiamento climatico e spostamento della popolazione.I Celti credevano che questo momento magico potesse aprire una sorta di connessione con il mondo dei morti, coloro cioè che avevano fatto esperienza dell’ultima transizione, quella tra la vita e la morte.

Durante il Samhain infatti il velo che separa il mondo dei vivi da quello del soprannaturale si fa molto sottile, tanto da poter facilmente trapassarlo. Nasce così l’idea che le anime dei morti proprio in questo giorno riescon più facilmente a raggiungere e far visita ai loro cari ancora in vita. Da questa credenza nasce l’usanza di lasciare frutti o latte sugli usci delle porte, in modo che gli spiriti, durante le loro visite potessero ristorarsi o ancora accendere torce e fiaccole per segnalare il cammino e agevolare loro il ritorno.

Samhain rappresenta fine di un ciclo che porta però già in sé i germi della rinascita, è una festività legata alla vita, alla grande dea che muore per poter rinascere.