Saturno diretto: lo sblocco annunciato

Saturno torna diretto giovedì 6 settembre 2018
♄ D 02° 32′ Capricorno
Saturno
Durante il momento in cui Saturno é stazionario affrontiamo un reality check. Non abbiamo altra scelta che fronteggiare le situazione complicate della nostra vita. Le nostre paure potrebbero essere forti ora, ma non è una cosa negativa. Questo è l’istinto che ci dice che cos’é importante e cosa ha bisogno della nostra piena attenzione. Non possiamo andare avanti indipendentemente da queste cose. Facciamo ciò che è giusto per noi.
In questa fase diretta mettiamo in pratica ciò che abbiamo imparato. La prospettiva è molto più luminosa ora e suggerisce che le lezioni retrograde di Saturno siano state ben apprese.
Questo è un potente capovolgimento dell’influsso del pianeta delle responsabilità e della realtà, e mentre inizia a procedere molte cose e situazioni che sono state ritardate inizieranno a sbloccarsi. Con Mercurio e Marte diretti dopo i lunghi periodi retrogradi estivi, dovremmo aver già notato il movimento in avanti, ma il cambiamento energetico con Saturno è particolarmente potente.
Saturno che torna diretto ci sta liberando dai vecchi schemi karmici che non servono più al nostro bene supremo, e che cos’è il karma se non strati di esperienza acquisiti nel tempo che sono indelebilmente ricamati nella nostra anima? Il tempo si ferma per un attimo mentre Saturno è stazionario, in attesa che prendiamo in mano i nostri strumenti e iniziamo a lavorare responsabilmente, in modo presente e pienamente impegnati nel percorso prescelto. Questo suggerisce che i problemi incontrati, le difficoltà e il karma affrontato nel suo viaggio retrogrado possono essere risolti. Fino ad ora la sua influenza è stata soffocante per molti progetti. Se così ci è successo, ringraziamo Saturno per la lezione e felicitiamoci perché ora possiamo fare ulteriori progressi verso i nostri obiettivi. Ci vuole tempo per costruire qualcosa di valore in questo mondo. E ci vuole tempo per scolpire la nostra anima in qualcosa che valga la pena.
Saturno che diventa diretto, può essere una buona notizia per molte questioni e situazioni che sono state bloccate in qualche modo o improduttive, e questo è vero sia per l’individuo che per il collettivo. Saturno può rappresentare un controllo di realtà in molte aree della nostra vita e persino nel mondo. Vedremo il movimento diretto di Saturno risuonare nel mondo, mentre le situazioni cominciano a modificarsi e cambiare di nuovo in un modo potente.
Mentre Saturno era retrogrado molti problemi sono stati interiorizzati, torbidi e difficili da capire. Mentre Saturno diventa diretto, queste situazioni, insieme a correzioni e movimenti in avanti, possono essere implementate, dandoci una pausa per rivisitare ciò che stiamo costruendo nella nostra vita e per vedere se abbiamo bisogno di tornare a riprogrammare cose e azioni. Spesso procediamo lentamente con i nostri piani, sia per ignoranza, sia per senso dell’obbligo o per paura e apatia. Saturno retrogrado ci ha aperto gli occhi quest’estate. Mentre Saturno diventa diretto, è tempo di impegnarsi al cento per cento nei nostri piani o di dire no e abbandonarli. Se siamo pronti a spingere avanti a tutta velocità, saremo felici di sapere che Saturno ci dà il via libera per iniziare a costruire il nostro futuro.
Dovremmo concentrarci sul raccogliere i frutti materiali del nostro operato, attraverso la perseveranza e l’impegno.
Usiamo questi 235 giorni per raccogliere i benefici del nostro duro lavoro.
Costanza Magnocavallo

Luna in Bilancia 14-15 agosto 2018

symbolon venus libra

La Luna è in Bilancia; attraverso le nostre relazioni noi possiamo crescere, attraverso l’equilibrio possiamo vedere entrambi gli aspetti di ogni questione, attraverso l’armonia possiamo generare amore.

La cooperazione, l’attenzione e la gentilezza fanno sempre la differenza. L’universo si riflette nelle nostre relazioni, la bellezza del creato è negli occhi di chi ci guarda.

Urano retrogrado, cosa possiamo aspettarci?

urano retrogradoUrano è ufficialmente retrogrado, quindi possiamo aspettarci ufficialmente l’inaspettato. Urano ci porta sorprese, non possiamo prepararci per Urano, la natura di Urano è Cambiamento e il suo ruolo è quello di sorprenderci e trasformare la nostra vita fino a trovarci a testa in giù. Nel periodo di retrogradazione possiamo approfittare per mettere a fuoco tutti quei cambiamenti che sono necessari al nostro spirito per esprimersi al meglio, libero da catene imposte o auto-imposte, diventa ora più chiaro come una parte di noi stia sfidando le restrizioni che ci circondano. 


Possiamo sfidare le aspettative restrittive del mondo esterno, ma se non riusciamo a percepire dove sopprimiamo noi stessi, diventeremo il nostro stesso oppressore. Urano retrogrado ci dice che è tempo di tirarsi indietro, avere una visione obiettiva e mettere in discussione le ipotesi che crediamo fondamentali e alla base della nostra identità.

Il quadrato di Urano e Marte in Acquario sottolinea l’importanza del distacco dalla carica emotiva reattiva innescata dalle minacce alla nostra immagine di sé. Essere più morbidi con le nostre auto-credenze, pensando che forse non siamo chi o quello che abbiamo pensato di essere, crea spazio per nuove prospettive. Marte quadrato a Urano rappresenta una messa a prova della pazienza, dà un forte impulso a liberarsi dalle restrizioni e un desiderio di ribellarsi all’autorità in ogni ambito di vita. Una tendenza ad agire in modo avventato senza riguardo per le conseguenze può portare a grandi sconvolgimenti nella nostra esistenza. Apertura mentale e flessibilità condurranno a scoperte creative e ad una vita personale rinvigorita.

Esprimiamo la nostra parte pazza e inventiva in modo sicuro senza turbare gli altri, cerchiamo canali creativi che ci consentano di essere sempre più liberamente noi stessi, anche le nostre relazioni personali potranno godere allora quest’aria di rinnovamento. Il cambiamento è inevitabile ma se gli andiamo incontro ci risparmieremo molte sofferenze, la gabbia è sempre stata aperta, è tempo di pensare di poter volare senza paura.

Eclissi lunare totale in Acquario 27 luglio 2018

eclissi luglio leone
Eclissi lunare totale in Leone 27 luglio 2018
Le eclissi possono essere disorientanti quando non si è consapevoli di quello che sta accadendo, spesso tirano fuori il peggio delle persone, perché toccano le paure profonde, particolarmente con un’eclissi lunare totale perché l’oscuramento della Luna rappresenta un azzeramento delle nostre emozioni, che cancella il bagaglio emotivo dei sei mesi precedenti.
Questa oscurità non permette il riflesso e la diffusione della luce del Sole, che ora transita in Leone e quindi c’è l’oscuramento della luce del cuore del nostro sistema solare e del nostro cuore.
Le emozioni profonde che abbiamo sepolto appartengono al bambino che eravamo, quel bambino che era innocente e libero e che conosceva la gioia prima che la vergogna e la colpa frenassero i suoi impulsi. Quel bambino vive ancora dentro di noi, perdere il contatto con lui significa perdere il contatto con la parte profonda di noi. Per incontrarlo dobbiamo scendere nell’oscurità del non conosciuto.
Questa eclissi è influenzata principalmente da Marte, rendendo questo momento emotivamente impegnativo. Marte in aspetto ad Urano potrebbe spingerci ad agire in modo sconsiderato, rabbia e frustrazione possono guidarci se affrontiamo gli eventi e le nostre relazioni in modo reattivo. Con Marte retrogrado, Urano e Mercurio che inizia il suo moto retrogrado in questa speciale luna piena, le emozioni possono scaldarsi facilmente e potremmo agire in modo avventato prima di avere il tempo di pensare, tuttavia, se i sentimenti intensi ci sommergono, incanaliamoli in attività non violente che possono portare a risultati soddisfacenti. Se iniziamo a sentirci irritabili e impazienti chiediamoci qual’è l’emozione sottostante, pensiamo due volte prima di agire, il desiderio di ribellione è forte ma se non viene messo a frutto può danneggiare noi stessi e le persone vicine.
L’energia a disposizione può portare il nostro idealismo alle stelle, facendoci reagire in modo cieco davanti alle provocazioni. Se portiamo con noi caos e dramma, è probabile che creeremo una tempesta. Questa stessa energia però ci può dare la forza di eliminare tutto ciò che ci trattiene sul nostro cammino evolutivo, relazioni che hanno fatto il loro corso, lavori non più compatibili con il nostro essere, atteggiamenti radicati o inconsci che venendo a galla possono essere rilasciati; in questo momento Marte ci arma di una guida senza paura per la crescita spirituale, il giusto utilizzo del nostro potere e il riallineamento al nostro destino.
I corridoi delle eclissi ci trascinano in intense fasi di guarigione, dove scappiamo da schemi di comportamento vecchi e dannosi: ci costringono a uscire da situazioni tossiche, insoddisfacenti e che riducono la nostra vibrazione. Probabilmente sentiremo il bisogno di liberarci da qualcuno o qualcosa che sentiamo tossico, disfunzionale o dannoso. Ogni cosa alla quale abbiamo fatto resistenza diverrà troppo grande da ignorare.
Questa eclissi totale in Acquario è così forte che penetrerà direttamente nel profondo della nostra anima, per creare uno spostamento interiore che ci consenta di passare ad un nuovo livello evolutivo, le cose verranno tirate fuori da noi così che possiamo ricordare quello che siamo venuti qui ad imparare, e qual è il nostro obiettivo in questa vita; penetrerà proprio dove fa male, così possiamo chiarire, rilasciare e ritrovare la nostra libertà. Potremo sentirci impazienti, arrabbiati o potremmo anche sentire la pesantezza del mondo e sentirci senza speranza o incerti sul futuro. Proviamo ad essere, unicamente essere. Concediamoci giornalmente abbastanza tempo per sederci nella calma e provare, solo provare a oltrepassare la personalità e le sue ossessioni. Tutto ciò che possiamo e dobbiamo fare è riposare, arrenderci e lasciar andare, avere fiducia che un disegno più grande è all’opera per renderci finalmente liberi e collegarci a tutti gli esseri del pianeta. In questo periodo possiamo allineare il nostro cuore al cuore dell’umanità.
Il tempo delle eclissi è l’inizio di una nuova missione e quando raggiungeremo la prossima e ultima eclissi dell’anno, l’11 agosto 2018, saremo sbalorditi di quanto siamo cambiati, quanto abbiamo guadagnato e raggiunto.

Sole in Leone, Marte in Aquario, Urano in Toro

leo sunUn leone non ha bisogno di ruggire per far vedere quello che è, la sua presenza è sufficiente. In questi giorni di ruggiti ne sentiremo tanti, chiediamoci invece come sta il nostro cuore, riusciamo ad esprimere con dignità e decisione i nostri sentimenti? L’energia è a disposizione perché portiamo un contributo unico nel mondo, possiamo scegliere tra manifestare un’intensa creatività e una distruttiva frustrazione; l’ostinazione blocca la nostra evoluzione se rimaniamo spettatori passivi invece che vivere il nostro potere rivoluzionario. L’alternativa è tra rispondere con testardaggine alle provocazioni della vita o permettere di essere trasformati dall’evoluzione in corso. Gli aspetti personali sono ora inscindibili da quelli collettivi, ognuno di noi può partecipare a questa onda evolutiva, prendiamoci la responsabilità di come reagiamo ad ogni aspetto dell’esistenza. Invece di rispondere alle provocazioni ascoltiamo gli altri e chiediamo: “come sta il tuo cuore?” “come sta il tuo spirito?”. Possiamo agire partendo dalle nostre verità più profonde, gli ideali sono condivisi, ogni differenza è un arricchimento della nostra visione del mondo. E’ il momento di esprimere chi siamo veramente, la nostra luce può irradiare illuminando chi ci sta accanto. Siamo un eterno mandala di anime attraversate dalla luce.
 
Art: Nancy Holt

Quarto di Luna in Bilancia

Liz the dreamkeeperOggi la Luna è in bilancia, segnando il quarto di luna a metà strada tra le due eclissi, quella solare in Cancro e quella in Acquario del 27 luglio.
In questo tempo prendersi cura delle nostre relazioni è fondamentale. Spesso facciamo finta che vada tutto bene, ma sappiamo che è una bugia che raccontiamo a noi stessi, i nostri sentimenti stanno urlando qualcosa e facciamo finta che non sia niente, usiamo ila razionalità e la conciliazione per far finta di essere tranquilli, solo per mascherare la verità del nostro cuore, e questo diventa un ostacolo per delle relazioni sane.
Le relazioni più forti si basano sull’interdipendenza, indipendenza emotiva unita a una coraggiosa intimità, vulnerabilità insieme a confini ben delineati. Nei nostri rapporti forniamo e troviamo forza ma è altrettanto importante che sappiamo affrontare la vita da soli.
Possiamo trovarci a nostro agio nella solitudine, è più semplice rimanere nei nostri meccanismi di difesa che possiamo scambiare per indipendenza. Permettiamo invece alla relazione di plasmarci e cambiarci, non solo possiamo arrenderci all’altro senza paura di scomparire ma possiamo contribuire con il nostro spirito unico a formare il rapporto. “Felici per sempre” è un concetto di fantasia, ogni giorno ti svegli e decidi di scegliere il tuo partner e la tua vita, accettando il buono, il bello, il brutto e il cattivo. Non permettiamo alla paura e alle nostre ferite di chiuderci all’amore, esprimiamo con sincerità e dolcezza i nostri sentimenti, tra poco la nuova eclissi ci porterà comunque ad affrontare tutto ciò che non vogliamo vedere. Rimaniamo centrati nello spirito e con il cuore aperto, la vita ci condurrà allora ad essere presenti in tutte le nostre relazioni.

Il cielo dell’estate!

promo astromio.jpg

Offerta: il cielo dell’estate
70€ invece che 110

Il cielo natale è la fotografia del cielo al momento della nostra nascita, i pianeti, le case, gli angoli e i nodi creano il nostro mandala dell’anima.
Possiamo vedere con chiarezza le energie che abbiamo a disposizione quando veniamo al mondo, in che modo possiamo utilizzarle e svilupparle al meglio, dove si trovano 
i nostri talenti, i nostri limiti che ci impediscono di essere pienamente noi stessi e vivere la nostra vita con gioia, lo scopo della nostra incarnazione su questa terra.
Durante l’incontro si possono analizzare le aree o tematiche che ci stanno più a cuore, le relazioni, il lavoro, la vocazione, la famiglia, la nostra evoluzione.
Il movimento continuo dei pianeti durante la nostra vita ci segnala la tendenza dello sviluppo che possiamo seguire, in cielo osserviamo uno specchio di noi stessi, il nostro divenire e lo sviluppo degli eventi e della nostra consapevolezza.
La seduta dura all’incirca 1h30, si può registrare in modo da riascoltare nel tempo tutti i dettagli del lavoro fatto insieme.
Vi aspetto, con amore

Costanza Magnocavallo
via Sirtori, Milano
338 6383336
parsfortunae(@)gmail.com
ondarmonica.blog